Nuovi Orizzonti

Nuovi Orizzonti - Marina Ravaioli Dimensioni 46 x 28 cm - Olio su legno MDF, finitura opaca. Disponibile. Soggetto, buco nero che attira la luce. Colori prevalenti, blu, azzurri e nero

“Nuovi Orizzonti” quadro di Marina Ravaioli – Anno 2019 – Dimensioni 46 x 28 cm – Olio e pigmenti su MDF, finitura opaca. Disponibile.

Cosa succede seguendo la Luce? Per scoprire nuovi orizzonti l’unica cosa da fare è un salto nel buio. È il primo passo verso Mondi sconosciuti e diverse Realtà. Coraggio, Fede e Saggezza come compagni di viaggio.

La storia di questo quadro parte da una ricerca consapevole: stavo preparando le opere per la Mostra Bipersonale “Multiverso – Sguardi senza Confini” (con la mia amica e collega Alice Piazza) e questo soggetto a un certo punto mi è saltato agli occhi, anzi non solo agli occhi.

Quando penso al concetto di Multiverso non posso fare a meno di immaginare buchi neri e quello che magari c’è dall’altra parte.

Buco nero supermassiccio nel nucleo della galassia ellittica Messier 87 nella costellazione della Vergine
Il Buco nero supermassiccio

Così mi è venuta voglia di dipingerne uno, complice anche la prima immagine diretta di un buco nero (quello supermassiccio nel nucleo della galassia ellittica Messier 87 nella costellazione della Vergine, qui di fianco), realizzata dal progetto internazionale Event Horizon Telescope e pubblicata il 10 aprile 2019.

Tuttavia, prendere questa immagine a modello per il quadro della mostra di Settembre 2019 non mi convinceva: c’era qualcosa come di immobile, mentre io volevo l’ebrezza di un vero salto nel buio

Come spesso succede, navigando online “a caso”, poco dopo mi è arrivata l’ispirazione per Nuovi Orizzonti, con la luce attirata e risucchiata dal buco nero, nerissimo, che non lascia fuggire niente. Mi ha tolto il fiato quel vortice implacabile. Ecco il primo buco nero che avrei dipinto!

Qualcuno dice (non so se a torto o a ragione) che i buchi neri possano essere ingressi per altri Universi o Dimensioni. Una sorta di imbuto accoppiato a un altro imbuto al contrario, che risulta poi essere il buco bianco dall’altra parte. Il primo l’entrata, il secondo l’uscita.

Nel mio caso, il buco bianco dall’altra parte sarebbe poi diventato “Contact”, delle stesse dimensioni e in esposizione posizionato rigorosamente sempre alla destra di “Nuovi Orizzonti”, oppure in basso se necessario.

 

Storie di Coraggio, Fede e Saggezza

“Nuovi Orizzonti” parla anche di Coraggio, Fede e Saggezza: per scoprire nuovi Mondi e nuovi Universi non devi avere paura, ma essere coraggioso affrontando l’ignoto.

Ti vengono in soccorso la Fede, quando ti affidi a chi ha creato tutto questo meraviglioso ambaradan cosmico, ma anche la tua Saggezza. Ok, va bene fare salti nel buio affidandosi, però prima serve studiare bene quali saranno le conseguenze e le implicazioni di quel salto: scegli il come e quando con un po’ di sale in zucca, caspiterina!

 

Due parole sulla tecnica

Se hai dato un’occhiata agli articoli dedicati ad altri quadri, puoi immaginare che “Nuovi Orizzonti” sia un olio con pigmenti su pannello di legno MDF, particolarmente liscio e di dimensioni contenute: esattamente, non ci spostiamo di una virgola!

Ci sono come sempre diverse velature successive, sfumando a pennello ricercando la massima morbidezza.

Naturalmente anche stavolta la finitura è opaca; la cornice argentata è sottile per dare l’idea di essere all’interno di un’astronave (guardandone un’altra che si appresta a quel famoso salto nel buio, vedi in alto a destra).

 

Curiosità

Curiosità 1 – È passato un po’ di tempo da quando ho dipinto questo quadro e stranamente non ricordo la mia colonna sonora di quei giorni… Pure la musica sarà stata risucchiata come la luce.

Curiosità 2 – Quando parlo di “Nuovi Orizzonti” ho quasi sempre una grande difficoltà nel ricordarne il nome. Questa è per me una cosa molto rara, ma stavolta è successo. Forse sarà perché all’inizio chiamavo provvisoriamente questo quadro “Buco nero blu”. Scrivendo questo articolo spero di essermelo piantato in testa il nuovo nome…

 

“Nuovi Orizzonti” è attualmente disponibile e se vuoi saperne di più Contattami.

Vuoi dare un’occhiata alle altre opere? Vai sulla pagina dedicata ai miei lavori.

Credits: l’immagine e le informazioni sul buco nero supermassiccio arrivano dalla relativa pagina su Wikipedia.

 

2 pensieri riguardo “Nuovi Orizzonti”

I commenti sono chiusi